La divisione Fashion & Luxury: l’intervista a Barbara Albanesi

La nostra Agenzia per il lavoro è specializzata nella ricerca, selezione e somministrazione di personale appartenente al settore moda e lusso: abbiamo una divisione interna – Fashion & Luxury – capitanata dalla nostra senior recruiter Barbara Albanesi, entrata a far parte di CBS Lavoro durante la pandemia, un periodo particolarmente complicato per molti settori – incluso quello della moda! – che hanno subito importanti battute d’arresto.

Come ha affrontato la pandemia il settore Fashion & Luxury e come vive oggi?
Il settore Fashion è stato uno dei più colpiti dalla pandemia da Covid-19, insieme a turismo e ristorazione: da un lato la chiusura dei negozi per lunghissimo tempo, dall’altro lato vi sono stati importanti blocchi di produzione. Ovviamente ci siamo rimboccati le maniche e, dopo quasi due anni, un po’ a rilento, oggi si vede la luce…

Di cosa ti occupi?
Sono entrata in CBS Lavoro da poco più di un anno come responsabile della nuova divisione Fashion & Luxury. Lavoro nel mondo delle Agenzie per il lavoro da circa 15 anni e ho ricoperto questo ruolo anche nella precedente esperienza. Mi occupo di tutta la gestione delle aziende quindi sia ciò che concerne la gestione dei clienti e le attività commerciali, sia le attività che riguardano la ricerca e selezione dei candidati, oltre a tutti gli altri servizi che eroga l’Agenzia.

Con quali tipi di Aziende collabori e che importanza hanno le relazioni?
Le aziende con cui collaboro appartengono al settore Fashion & Lusso a 360 gradi, quindi brand conosciuti, nomi molto noti, ma anche aziende terziste, che lavorano “per conto di”; moda nel senso più stretto (abbigliamento, calzature, accessori), ma anche beauty, design, tessile, gioielleria…
Si tratta di un settore dove le relazioni sono fondamentali! I brand del lusso, ad esempio, hanno delle esigenze che richiedono molta attenzione, la cura è altissima. Con i brand prestigiosi conta molto la percezione dell’immagine che bisogna dare all’esterno. È importante che ogni singolo dipendente dell’Azienda rispetti determinate caratteristiche, dall’addetto alle vendite ai profili che stanno dietro le quinte… Noi ci impegniamo in questo, facciamo ricerca e selezione mirata e creiamo relazioni di fiducia, fondamentali per i clienti.

Perché un’Azienda di moda dovrebbe affidarsi ad un’Agenzia per il lavoro?
Svolgiamo diversi tipi attività e di inserimento: dalla ricerca e selezione alla somministrazione fino al tirocinio per le figure junior. Nella mia esperienza in questo settore è emersa maggiore richiesta di collaborazione nella ricerca e selezione, rispetto a quella di somministrazione. Attraverso le attività di ricerca e selezione, le aziende hanno il supporto di fornitori esperti nel settore: forniamo un importante lavoro di ricerca di profili specifici, ci impegniamo a ricercare e selezionare persone che rispettano la personalità del brand. Si tratta di un lavoro che richiede cura dei dettagli… Chiaramente per alcuni profili lo strumento della somministrazione è molto usato: alcune aziende lo usano come periodo di prova, ad esempio per i periodi di lavoro intenso come capita con il periodo natalizio.

Chi sono i profili ricercati nel settore moda? Si svolgono corsi di formazione?

Prima della pandemia, le figure più ricercate erano quelle legate al mondo retail, dunque addetti alle vendite, addetti alla cassa, store manager, assistant store manager… Si tratta di profili che con la pandemia hanno subito un fermo e fortunatamente, da poco, le Aziende hanno ricominciato a chiederci un supporto dunque sembra esservi un segnale abbastanza positivo. Altre tipologie di profili ricercati sono figure più tecniche – controllo qualità degli abiti, ad esempio, oppure modellista o addetto all’avanzamento di produzione – e figure di produzione specializzata come addetti all’assemblaggio borse di pelletteria, addetti alla manovia, orafi, sarte… In questi ultimi mesi, invece, abbiamo ricevuto varie richieste di figure legate all’area e-commerce, ambito che ovviamente già esisteva prima della pandemia ma che ha avuto un’accelerazione negli ultimi mesi. Sono, quindi, sorte diverse esigenze anche di profili junior come fotografi, grafici e creatori di contenuti.

Dal punto di vista della formazione, ci stiamo organizzando per dare avvio a corsi di formazione legati all’ambito retail quindi vendita assistita, gestione della relazione e anche corsi dedicati alla pelletteria. In particolare, a Firenze siamo stati coinvolti in un corso di formazione per addetti alla realizzazione di borse di lusso.

d

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis ultricies nec